eventi & notizie

Salone di Torino 2018 - Gli appuntamenti con nottetempo

in notizie nottetempo 04/05/2018
Salone di Torino 2018 - Gli appuntamenti con nottetempo

Dal 10 al 14 maggio venite a trovarci al Salone del libro di Torino.

Lingotto fiere - PADIGLIONE 3 - Stand P102/Q101


Vi aspettiamo con grandi novità e tanti appuntamenti:

SABATO 12 MAGGIO 

ORE 12:30 SPAZIO DUECENTO

Incontro con Luciana Castellina

In occasione della presentazione del suo libro Amori comunisti

Interviene: Andrea Bajani

Memorie e incontri personali si intrecciano nei ritratti di tre coppie provenienti da paesi molto differenti: Turchia, Grecia e Stati Uniti. Amori comunisti consumati in contesti storici e politici difficili e pericolosi che Luciana Castellina rievoca percorrendo il versante poco battuto del sentimento.

ORE 18:30 SPAZIO EVENTI

Sezione emergenti. Fabio Geda presenta...

Mirko Sabatino, autore de L'estate muore giovane (nottetempo) e Mary Barbara Tolusso autrice de L'esercizio del distacco (Bollati Boringhieri)

a cura del Salone del libro

Due romanzi, ciascuno di essi con tre ragazzi adolescenti come protagonisti. Quello di Mirko Sabatino è ambientato nell'afosa provincia pugliese degli anni Sessanta, quello di Mary Barbara Tolusso in un rigido collegio vicino al confine di una Trieste mai nominata.

DOMENICA 13 MAGGIO 

ORE 17:30 SALA BLU

Incontro con Walter Siti

In occasione della presentazione del suo libro Pagare o non pagare

Intervengono: Francesco Pacifico e Giorgio Vasta

Negli ultimi decenni il rapporto con il denaro si è disgregato, condizionando desideri e costumi. E il ceto medio, nel quadro della crisi del sistema capitalistico, è tormentato da un tragico dubbio amletico: "pagare o non pagare? 

Ore 18:30 SALA BLU

Incontro con Chiara Guidi

Autrice de La voce in una foresta di immagini invisibili

a cura di edizioni nottetempo e Salone del libro


Interviene: Carlo Serra

La voce può arrivare lì dove nessuno può ascoltarla, e anche in quello spazio si fa materia. Chiara Guidi, attrice e regista è uno dei membri fondatori della compagnia Societas Raffaello Sanzio, tra le più premiate del teatro italiano contemporaneo. Racconta la sua radicale ricerca sul linguaggio sonoro.