Andrea Staid

Dis-integrati Migrazioni ai tempi della pandemia

€ 0,00
In pronta consegna
ISBN isbn 9788874528677
Data di pubblicazione: 20-05-2020
N. Pagine: 38
Formato libro: 14x20

La pandemia da Covid-19 ha allontanato l'opinione pubblica dal tema dei migranti, ma non per questo la situazione è migliorata. Decine di migliaia di persone sono costrette ad attraversare mari e frontiere per arrivare in Europa trovandosi in situazioni di rischio costante, compreso quello di contagio da Covid. Tutto questo per avere la possibilità di seguire i propri desideri o per fuggire da una quotidianità insostenibile. In Dis-integrati l'intenzione è duplice. Da un lato riportare gli attuali fenomeni migratori alla loro concretezza, dando nome e cognome a chi vi partecipa, tenendo lo sguardo fisso sulle persone e le storie di chi attraversa mari e deserti per un futuro migliore. Dall'altro ricordare che la migrazione è un fenomeno radicato nella storia di ogni cultura e nazione, per allontanare i sogni identitari dannosi e violenti. Transculturalità e interazione sono le parole con cui smontare il mito profondamente colonialista dell'integrazione dell'Altro, aprendo a un futuro in armonia col meticciato universale.

Leggi di più
E-book
  • Andrea Staid

    Andrea Staid è docente di Antropologia Culturale e Visuale presso la NABA, ricercatore presso Universidad de Granada, dirige per Meltemi la collana Biblioteca /Antropologia. Tra i suoi scritti ricordiamo: Abitare illegale (Milieu, 2017), Le nostre braccia (Milieu, 2018), Contro la gerarchia e il dominio (Meltemi, 2018). I suoi libri sono tradotti in Grecia, Germania, Spagna e adottati in varie facoltà universitarie.

    Biografia completa
  • Altri libri della collana Semi

  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image