Dubravka Ugrešić

Europa in seppia

€ 18,50 / € 9,99 e-book
In pronta consegna
ISBN isbn 9788874525997 9788874528592
Data di pubblicazione: 18-03-2016
N. Pagine: 352
Formato libro: 14x20
Traduzione di Olja Perišić Aršić, Silvia Minetti

Come si sopravvive in un mondo dove non esistono piú le cabine telefoniche, l’effigie di Tito è stampata su calzini-souvenir e si costruiscono musei sul domani per salvarsi dall’oggi? Dubravka Ugrešić ci mostra l’Europa del primo secolo del nuovo millennio attraverso una galleria di scatti, di foto d’epoca color seppia: raccontando che cosa è rimasto di un Est che, puntato sull’orologio socialista, ha creduto al progresso e ormai non ha piú neanche il tempo per sognare; e di un Ovest che, convinto di dettare il passo al futuro, moltiplica le connessioni e si barrica nei propri confini. Cartoline da aeroporti, alberghi, festival, istantanee di paure e ossessioni, una flotta di corrosivi messaggi in bottiglia lanciati da un’irriducibile contestataria.

“Una scrittrice da amare e seguire”. Susan Sontag

Leggi di più
  • Dubravka Ugrešić

    Dubravka Ugrešić (Zagabria, 1949), scrittrice e saggista croata, ha lasciato nel 1993 il suo paese a causa degli attacchi subiti per il suo impegno contro il nazionalismo e la guerra, e vive da allora fra l’Olanda e gli Stati Uniti, dove insegna scrittura creativa. Il suo lavoro è tradotto in più di 20 lingue. Collabora con importanti periodici, tra cui Salamagundi MagazineThe Baffler e Gazeta Wyborcza.

    In Italia ha pubblicato, per nottetempo, Vietato leggere (2005), Premio Feronia Città di Fiano, Baba Jaga ha fatto l’uovo (2011), James Tiptree Literary Award e Cultura Karaoke (2014), che ha ricevuto il Premio Jean Améry per la saggistica nel 2011 ed è stato finalista al National Book Critics Circle Award per la critica.

    Biografia completa
  • product-image
  • product-image
  • product-image
“La scrittura della Ugrešić è radicale, comprensibile, aggressiva, caustica e divertente”. The Paris Review
“La scrittura della Ugrešić è radicale, comprensibile, aggressiva, caustica e divertente”. The Paris Review
  • Altri libri della collana Cronache

  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image