Laura Barile

Le Frontiere del Caucaso

€ 11,50
In pronta consegna
ISBN isbn 9788874524181
Data di pubblicazione: 01-04-2013
N. Pagine: 124
Formato libro: 14x20

Dalle spiagge del Mediterraneo e dai monti del Caucaso arrivano queste istantanee illustrate di viaggio su autobus improbabili, accompagnate da scoperte di libri, di uomini, e delle loro guerre infinite; ma anche da comici malintesi. Laura Barile racconta le soste agli intricati confini caucasici, El-Alamein oggi e la stratificazione di memorie che vi è depositata, il mal d’Algeria di Camus, il presente il passato e il mito: dalla carestia degli anni ’30 a Batumi vista da Simenon, all’Arca di Noè sul Monte Ararat, a Prometeo incatenato nel Monte Kazbegi. I paesaggi calcinati di Algeri e il mare turchese delle coste minate dell’Egitto, gli armeni che assaporano la libertà nei caffè sotto i tigli di Yerevan, le inutili attese di treni fantasma in grandiose stazioni ferroviarie deserte, la casa natale di Stalin e le costruzioni non finite del socialismo reale. Berberi, amazigh, mozabiti, tuareg, armeni, georgiani, tartari, àvari, russi – e le loro lingue.

Leggi di più
  • Laura Barile

    Laura Barile, docente di Letteratura Italiana presso l’Università di Siena e saggista, ha scritto racconti (Oportet, Marsilio 1997 e Il resto manca, Aragno 2003) e curato traduzioni. Ha ricevuto, tra gli altri, il premio dell’Accademia dei Lincei per le Letterature europee. Tra i suoi scritti ricordiamo Adorate mie larve. Montale e la poesia anglosassone (Il Mulino, 1990) e Oltreconfine (Pacini, 2008). Per nottetempo ha pubblicato Le frontiere del Caucaso (2013) e Laura Barile legge Amelia Rosselli (2014).

    Biografia completa
  • product-image
  • product-image
  • Altri libri della collana Cronache

  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image