Slavoj Žižek

Politica della vergogna

€ 14,00
In pronta consegna
ISBN isbn 9788874521333
Data di pubblicazione: 01-09-2009
N. Pagine: 120
Formato libro: 14x20
Traduzione di Edoardo Acotto

Il potere, secondo Žižek, abita l’inconscio e struttura i comportamenti umani attraverso forme e dispositivi “osceni”: forme che restano fuori dalla scena ma agiscono in profondità. Le brutalità della dittatura e della democrazia, le menzogne della biopolitica di guerra e di pace, le pieghe delle strutture psichiche e i loro riflessi corporei sono i temi di questi sei testi dallo stile mobile e avvincente, capaci di utilizzare materiali eterogenei tratti dalla psicanalisi, dalla letteratura, dal cinema, dalla filosofia, dalla politica. Il pensiero esplora con la stessa radicalità il problema dei migranti, le torture di Abu Ghraib, la violenza nascosta della teoria liberale o l’immaginario della vergogna attraverso Chaplin e Lynch. Una “pop-filosofia” che esplora con originalità il mondo contemporaneo e le strutture profonde che lo regolano.

Leggi di più
  • Slavoj Žižek

    Slavoj Žižek (Lubiana, 1949), filosofo e psicanalista sloveno, è autore di un’ampia opera conosciuta in tutto il mondo. Tra i suoi saggi tradotti in italiano, La violenza invisibile (Rizzoli 2007), In difesa delle cause perse: materiali per la rivoluzione globale (Ponte alle Grazie 2009) e Benvenuti in tempi interessanti (Ponte alle Grazie 2012). Con nottetempo ha pubblicato Politica della vergogna (2009), Diritti umani per Odradek? (2005) e il testo "Dalla democrazia alla violenza divina", contenuto nella raccolta In che stato è la democrazia? (2010).

    Biografia completa
  • product-image
  • Altri libri della collana Figure

  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image