Mustafa Barghouthi

Restare sulla montagna

€ 13,00
In pronta consegna
ISBN isbn 9788874520459
Data di pubblicazione: 01-04-2007
N. Pagine: 128
Formato libro: 14x20
Traduzione di Marilla Boffito

Ramallah, ottobre 2004. Un’intervista che è una preziosa testimonianza della vita in Palestina, raccontata da un medico e un politico di eccezionale e lungimirante pacatezza. Barghouthi racconta la sua esperienza all’ospedale di Gerusalemme, fino a quando decide, con altri medici, di andare a curare i malati nei campi profughi. Da lí in poi, la militanza politica, il rapporto con Arafat fino a quando non diventa l’Autorità, i contatti con Hamas, la delusione per il fallimento del programma di pace, la nuova Intifada, e finalmente la speranza che si arrivi a una convivenza pacifica che può essere ottenuta in due modi: con uno Stato palestinese indipendente o con un unico Stato in cui israeliani e palestinesi vivano insieme in assoluta parità. Uno sguardo diverso, militante e pacifico, una volontà insperata di trovare soluzioni.

Leggi di più
  • Mustafa Barghouthi

    Mustafa Barghouthi è nato a Gerusalemme nel 1954 e vive e lavora a Ramallah. Medico e direttore di un istituto di ricerca sulla salute, è segretario del movimento Al Mubadara, fondato nel 2002 insieme a importanti personalità palestinesi, come Edward Said e Ibrahim Dakkar. Nel gennaio 2005 è stato candidato alle elezioni per la presidenza dell’Autorità palestinese. Figura di spicco nella resistenza non violenta contro l’occupazione israeliana, è stato proposto come Premio Nobel per la pace nel 2010.

    Biografia completa
  • Altri libri della collana Cronache

  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image
  • product-image