Karin Alvtegen

Vergogna

€ 14,50
In pronta consegna
ISBN isbn 9788874522910
Data di pubblicazione: 01-05-2011
N. Pagine: 400
Formato libro: 12x16,5
Traduzione di Carmen Giorgetti Cima

Paura, vergogna, colpa, amore sono i sentimenti universali che Karin Alvtegen tesse in un raffinato intreccio noir basato su due figure femminili, le cui vite si incrociano casualmente con esiti travolgenti. Maj-Britt, cresciuta in un rigido ambiente protestante che identifica la sessualità con l’impurità, si rinchiude in casa per trent’anni e si punisce con l’obesità, nel tentativo di rimuovere la propria “colpa”. Monika, primario di chirurgia, getta via la sua vita, sopraffatta da un trauma famigliare e da un segreto inconfessabile che alimentano le sue paure e congelano ogni ricerca di amore. Per saldare il conto con la vergogna, entrambe affronteranno un inatteso percorso di liberazione. Il romanzo ha vinto il Platinapocket 2006 (premio per il romanzo tascabile svedese piú venduto).

Leggi di più
  • Karin Alvtegen

    Karin Alvtegen è nata a Jönköping nel 1965 e vive a Stoccolma. Nipote di Astrid Lindgren, è una tra i più noti scrittori svedesi contemporanei. Ha cominciato a scrivere a trent’anni, per distrarsi da una profonda crisi dovuta a una tragedia famigliare e in pochissimo tempo è diventata una delle più famose autrici di thriller in Svezia (i suoi libri sono stati premiati con il Glass Key for Best Nordic Crime Novel e il Danish Academy of Crime Writer’s Palle Rosenkrantz Award for Best Foreign Crime Novel of the Year). I suoi libri sono tradotti in 29 lingue. Oltre ai romanzi pubblicati con nottetempo, ricordiamo Senza fissa dimora (Rizzoli, 2002), Tradimento (Ponte alle grazie, 2006).

    Biografia completa
  • product-image